Written by Matteo L

Comunicato Istituto Champagnat di Genova

La Provincia Marista Mediterranea (a cui appartiene l’Istituto Champagnat di Genova) coglie l’occasione con questo comunicato di precisare quanto segue: In primis, si ribadisce il nostro impegno per Genova ed in modo particolare per l’Istituto Champagnat.

I Maristi si sentono pienamente integrati nella società genovese e vogliono continuare a prodigarsi per il mantenimento dell’attività educativa e religiosa in questa città. In secondo luogo, il progetto educativo marista a Genova ha una storia significativa, un presente pregnante e, soprattutto, un futuro di grandi prospettive.

Il nostro legame con Genova, e con tutte le famiglie, studenti, docenti e non, ex alunni è molto forte, ed è cresciuto e si è rafforzato nel corso degli anni, accumulando esperienze e alimentando la nostra fede nello sviluppo della missione educativa marista. In terzo luogo, si intende chiarire il funzionamento interno alla Provincia Marista Mediterranea per quanto riguarda la nomina dei ruoli direttivi (Direttori dell’opera, Coordinatori didattici, Delegati di pastorale, Amministratori…): è consuetudine che queste cariche siano rinnovate periodicamente in tutte le opere della Provincia (Spagna, Italia e Libano), in base alle diverse circostanze che si possono presentare.

In ogni caso, le variazioni all’organigramma di ogni scuola o centro educativo vengono comunicate alla fine dell’anno scolastico, con trasparenza e normalità. Pertanto, come accade ogni anno, entro i primi giorni di giugno sarà pubblicato l’organigramma che includerà le persone designate alle funzioni direttive di ogni scuola e, in caso di cambi, verrà attivato il processo di passaggio delle consegne.

Questo trasferimento, come consuetudine nella nostra organizzazione e come è già avvenuto anche a Genova negli anni passati, avverrà in maniera ordinata e rigorosa per garantire un adeguato svolgimento delle attività e del servizio offerto alla comunità educativa.

In ogni caso, il 1° settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico, le persone incaricate saranno pienamente integrate nelle dinamiche della scuola e pienamente dedicate al servizio dell’educazione e della nostra missione marista.

Desideriamo, infine, ringraziare tutta la comunità educativa per la collaborazione e la disponibilità a condividere la missione marista all’interno dell’Istituto Champagnat di Genova.

Cordiali Saluti L’Equipe di Comunicazione della Provincia Marista Mediterranea

Via Caprera, 1A 16146, Genova (Italy) coordinatoreeai@maristimediterranea.com

Written by Matteo L

Questionario Valutazione Qualità per le Famiglie

Carissime Famiglie,

anche quest’anno Vi chiediamo di completare il questionario di soddisfazione che costituisce uno degli strumenti per misurare il livello di servizio complessivo che la nostra scuola offre.

Per noi è fondamentale capire soprattutto ciò che non soddisfa, in modo da rivedere i nostri processi ed attuare le opportune azioni correttive volte al miglioramento delle situazioni che emergessero non all’altezza delle aspettative.

Vi chiediamo, infine, di effettuare l’invio del questionario entro il 22 aprile p.v.

https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=cPzZYTwRFEWcCpt8Zh4A8nHvFIvmnnlEh3AEK4crXc5UREMzMTM5QlU5S0RJSjlaM1pPTVY0T1lJSy4u

Ringraziando per la cortese collaborazione mi è gradita l’occasione per inviare i migliori saluti.

Il Direttore dell’Opera

Written by Matteo L

ANCORA UNA VOLTA, MARISTI INSIEME PER LA PACE

In Ucraina abbiamo perso tutti.

Le guerre ci privano dell’umanità delle nostre relazioni come società. Se la voce della ragione viene messa a tacere, è l’irragionevolezza che prende il sopravvento, portando con sé un’ondata di violenza e terrore. Per i conflitti in Ucraina abbiamo tutti perso la pace, e con essa la vita di tante persone; l’orizzonte è oscurato e il futuro messo in discussione.

Ora è il momento di unire le nostre forze e le nostre volontà per rimediare a questa situazione. Il primo passo è schierarci dalla parte delle vittime. L’impegno a rispondere ai loro bisogni più urgenti è la scommessa che vogliamo fare per contribuire ad invertire la situazione.

Per far sì che la voce che parla di umanità e fraternità metta a tacere il rumore della guerra. La FONDAZIONE SIAMO MEDITERRANEO ONLUS sta promuovendo un’azione di emergenza per raccogliere e inviare aiuti alle persone che sono state colpite dal conflitto in Ucraina. Per rispondere alla richiesta di aiuto che ci arriva dai feriti, dai rifugiati e dagli sfollati del paese, il nostro obiettivo è quello di inviare fondi agli enti che si occupano di azione umanitaria e sono presenti nella zona dei conflitti.

Per questo, abbiamo stabilito partnership con altre organizzazioni e altri enti impegnati in questa importante iniziativa di solidarietà, concentrando la nostra collaborazione soprattutto con la CARITAS INTERNAZIONALE.

Ricordiamo a tutte le persone della nostra rete sociale che desiderino collaborare a quest’azione di solidarietà di emergenza che possono farlo mediante bonifico bancario al conto corrente della Fondazione Siamo Mediterraneo Onlus:

IT61K0306909606100000177570

Un forte ringraziamento a tutti per la vostra tanto necessaria e apprezzata collaborazione.

Sul sito web della Fondazione, troverete aggiornamenti riguardo le azioni che stiamo mettendo in campo.

Written by Matteo L

MANIFESTO PER LA PACE

Tutta la famiglia marista, studenti, insegnanti, fratelli, opere sociali, lavoratori, catechisti, educatori, animatori e famiglie, preoccupati per la persistenza dei conflitti e la proliferazione della violenza, per l’intolleranza nelle nostre società in diverse parti del mondo, per l’esistenza del terrorismo e della guerra, veri flagelli dell’umanità;

Preoccupati per la diffusione di comportamenti di intolleranza nei confronti delle persone diverse, che sono alla base di un’infinità di atti di discriminazione, odio e violenza che ledono la dignità della persona, la sua libertà e l’uguaglianza dei diritti propri di tutti gli esseri umani, impedendo così una convivenza caratterizzata dalla tolleranza e da un clima di armonia con l’altro;

Riconoscendo che la pace non è solo l’assenza di conflitto, invitiamo tutti i cittadini e le istituzioni democratiche a rafforzare il loro impegno per una cultura della pace, il che implica: – Il rispetto della vita, la fine della violenza e la pratica invece della non violenza attraverso il dialogo, la cooperazione e soprattutto l’educazione alla tolleranza e alla pace. -Il pieno rispetto della dignità della persona, la protezione e promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, l’impegno per la risoluzione pacifica dei conflitti. – Il rispetto dell’uguaglianza di diritti e delle pari opportunità tra donne e uomini, e del diritto di tutte le persone alla libertà di espressione, di opinione e di informazione, prevenendo e impedendo ogni forma di abuso o aggressione nascosta con il pretesto di queste libertà. -Il rispetto e la promozione di una cultura della solidarietà e del diritto contemporaneamente al progresso umano e alla tutela dell’ambiente per le generazioni sia presenti che future.

L’adesione ai principi di libertà, giustizia, democrazia, tolleranza, solidarietà, cooperazione, pluralismo, diversità culturale e sociale, dialogo e comprensione a tutti i livelli della società e tra le nazioni, incoraggiati da un ambiente globale che sia favorevole alla pace e alla non violenza.

Ricordiamo quindi l’importante responsabilità che hanno nell’impegnarsi per costruire e mantenere una cultura di convivenza e pace per tutta l’umanità; e allo stesso modo, la responsabilità e il ruolo informativo ed educativo dei media nella promozione di questa cultura della pace, l’impegno che la società civile deve esercitare nel suo sviluppo e la responsabilità dei governi il cui ruolo è fondamentale nel proteggere e rafforzare questa cultura di convivenza, tolleranza e pace.

A chi governa e a tutti coloro che hanno responsabilità politiche e sociali, ai religiosi e agli animatori responsabili delle comunità ecclesiali, e a tutti gli uomini e le donne di buona volontà, come maristi di Champagnat vogliamo fare un appello affinché insieme possiamo continuare ad avanzare con coraggio e creatività lungo queste tre vie: il dialogo tra generazioni diverse, l’educazione e il lavoro.

Che ci siano sempre più persone disposte, in silenzio, con umiltà e perseveranza, a diventare ogni giorno artigiani della pace. E che la benedizione del Dio della pace ci accompagni sempre.

Written by Matteo L

Raccolta Buoni Scuola

Come ogni anno la scuola ha aderito ad alcune raccolte “buoni scuola” , nello specifico ecco quelle attualmente in corso:

Esselunga – Amici di scuola

Amici di Scuola quest’anno spegne 7 candeline con alcune novità: dal 6 settembre al 17 novembre i clienti riceveranno i Buoni Scuola, in funzione della spesa effettuata, e potranno consegnarli alla scuola di preferenza, oppure, in alternativa, donarli direttamente da casa tramite l’App Amici di Scuola, disponibile gratuitamente su Google Play e App Store.

Maggiori dettagli al seguente link: https://www.amicidiscuola.com/atpc/amicidiscuola/j/iniziativa

I buoni scuola possono essere depositati nell’apposita scatola posizionata all’ingresso della Segreteria o all’ingresso dell’infanzia.

Amazon – Un click per la scuola

Partecipa alla nuova edizione di Un click per la Scuola, Amazon donerà una percentuale della tua spesa a una scuola a tua scelta

A partire dal 6 settembre 2021 fino al 6 febbraio 2022, Amazon donerà alle scuole una percentuale di tutti gli acquisti di prodotti venduti su Amazon.it effettuati dai clienti che hanno aderito all’iniziativa.

La scuola potrà utilizzare il credito virtuale ricevuto per selezionare e ricevere gratuitamente attrezzature informatiche, materiale didattico e tutti i prodotti di cui la scuola ha bisogno scegliendo da un catalogo di oltre 1.000 prodotti.

Durante le precedenti edizioni dell’iniziativa, Amazon ha donato alle scuole italiane 5.9 milioni di euro.

Maggiori dettagli al link: https://www.unclickperlascuola.it/

Quest’anno si è scelto di attivare l’iniziativa solamente usando il codice meccanografico della primaria GE1E012008 per avere tutto il credito su un unico account.

Coop – per la scuola

dal 9 Settembre al l’1 Dicembre 2021 ogni 15 euro di spesa con l’acquisto di prodotti Vivi Verde e/o con l’acquisto di prodotti sponsor, i clienti riceveranno un buono Coop per la Scuola, insieme a un bollino utile a collezionare i prodotti della linea Art-Ecò by Nespolo e un QRcode per velocizzare la raccolta di figurine digitali degli Artonauti.

Maggiori dettagli al seguente link: https://www.coopperlascuola.it/atpc/coopperlascuola/j/iniziativa

I buoni scuola possono essere depositati nell’apposita scatola posizionata all’ingresso della Segreteria o all’ingresso dell’infanzia.

Grazie per il sostegno che riceveremo!!!

La redazione dello Champagnat

1 2 3 35