Written by AN

La nostra Claudia Vento prima classificata all’International Music Competition

“Sono ancora incredula ed emozionata, non mi aspettavo un risultato simile” A distanza di qualche giorno, gli occhi di Claudia Vento non smettono di brillare. La giovanissima studentessa del nostro istituto, che frequenta la seconda Liceo Scientifico, ha da poco conquistato il primo posto al prestigioso concorso musicale International Music Competition, che si è svolto a Parigi dal Lunedì 8 a Domenica 14 Luglio al Berlioz auditorium presso il  Conservatorio di Courbevoie.

Oltre 50 ragazzi da tutto il mondo sono stati giudicati da una giuria di altissimo livello, che comprendeva maestri del pianismo mondiale come Albert Mamriev e Philippe Raskin. Nonostante fosse la più piccola del suo gruppo, Claudia (appena 15 anni!) ha saputo stregare tutti eseguendo brani di Debussy, Chopin, Liszt/Verdi, Rossini, Prokofiev. Una performance che le è valso il primo posto, ex aequo con la diciassettenne rumena Cristiana Dragos-Roman.

Un’emozione unica, che la piccola Claudia ha voluto dedicare in primis alla sua famiglia e ai suoi insegnanti: “Questo successo è per i miei genitori, che hanno sempre creduto in me, supportandomi economicamente e psicologicamente. Ed è per i miei maestri, che ogni giorno mi stimolano e mi aiutano a capire tutte le sfumature di questa bellissima arte”.

La nostra giovanissima stella è la dimostrazione di come, con sacrificio, impegno e volontà, si possano ottenere grandi risultati, facendo germogliare i talenti che Dio ci ha donato. “Portare avanti l’impegno nel pianoforte e quello a scuola non è facilissimo, ma una volta capito come si fa tutto viene naturale. Anzi, lo studio della musica mi facilita l’apprendimento di alcune materie scolastiche”.

Il sogno di Claudia è quello di esibirsi nei teatri più importanti d’Italia, facendo conoscere a tutti la bellezza della musica classica. Siamo sicuri che, continuando su questa strada ce la farai.
In bocca al lupo piccola, grande Claudia!

 

 

 

 

Written by AN

Disponibili gli elenchi dei libri di testo per l’A.S. 2019/2020

Un anno scolastico è finito e già si programma il prossimo. Sono consultabili gli elenchi dei libri di testo per il 2019/2020.

Scaricali qui:

 

Written by AN

Esame di Stato: demolizione ponte Morandi

Riceviamo e comunichiamo immediatamente l’indicazione proveniente dall’Ufficio Scolastico Regionale della Liguria per la quale il calendario delle prove orali degli esami di Stato viene modificato a motivo della demolizione del ponte Morandi.

In pratica il giorno 28 giugno 2019 il lavoro di tutte le Commissioni e gli esami orali vengono sospesi in vista delle possibili difficoltà di spostamento. Ciò comporta uno slittamento di un giorno nel calendario già affisso. Questo significa che gli alunni dello Champagnat inizieranno le loro prove orali anziché il 2 luglio il 3 e finiranno lunedì 8. I candidati del primo giorno , si ricorda, sono Serra Edoardo, Stagnaro Alessandro, Zafferani Alfredo, Accornero Elena e Agosti Gabriele.

Written by AN

La parola a loro…

LA PAROLA A FRATEL MASSIMO BANAUDI

La cosa difficile è trovare un titolo.

Mettere “Fratel Massimo lascia lo Champagnat: c’è una donna nel suo futuro!” è realistico, ma sembra Novella 2000.

“Cambia! dallo slogan alla vita” è generico e asettico.

“Una madre o un fratello? l’importante è una famiglia!” è un po’ troppo intimista.

“Tutto quello che non vi diranno mai su chi viene e chi va allo Champagnat” è complottismo puro.

Forse la cosa migliore è lasciar perdere i titoli e andare alla sostanza. Così, secco.

Ho passato 4 anni intensi, faticosi, ricchi, mossi, affilati, credetemi, alla fine,  gioiosi.

Le relazioni con la  mia comunità religiosa, con le famiglie, con chi lavora in questa scuola, con i bambini e i ragazzi, mi hanno fatto crescere, mi hanno trasmesso vita, mi hanno insegnato il valore dell’ascolto, della comprensione, del servizio vissuto da tutti voi.

La decisione di chiedere di poter vivere a Sanremo, con mia madre, per accompagnarla nei suoi 87 anni in segno di gratitudine, mi è sembrata necessaria. Ma lasciare questa scuola, questa famiglia, questa città mi costa, anche se so che chi prenderà il mio posto ha l’energia,  lo spirito, l’intensità per fare, con tutti i naviganti di questa nave, il giusto viaggio.

Il  grazie per tutto quello che è stato, è intimo e sentito;  la richiesta di perdono per i miei limiti e superficialità so che troverà spazio in tutti voi.

I distacchi e i cambiamenti sono necessari, ma a volte anche faticosi. Nella vostra amicizia, comprensione  e, perché  no, preghiera, saranno più leggeri.

Non smetto di essere un fratello marista, anzi, mia mamma, prima insieme a mio papà,  ha l’abitudine di dire il rosario alle ore 18,00, sapete Tvsatduemila, quello da Lourdes. Vi prometto che quando sarò lì, ogni pomeriggio, vicino a mia madre, pregherò per tutti voi, per chi ha fede, per chi è in ricerca, per chi è di un’altra religione, per chi non ne ha nessuna. Penserò specialmente ai più piccoli, alle persone in difficoltà, ai ragazzi che crescono, ai giovani che scelgono ogni giorno. Chissà, forse potrò esservi più vicino così.

Un abbraccio.

fratel Massimo Banaudi

LA PAROLA A NADIA PERAZZO

Dopo l’esperienza di quest’anno, mi è stato chiesto dall’Equipe Animazione Italia, il massimo organo di gestione delle scuole mariste, di assumere l’intera responsabilità della direzione didattica relativamente ai quattro plessi, un evento che mi ha sorpreso ma in perfetta sintonia con lo slogan che ci ha accompagnato lungo questo anno scolastico: “Cambia”.

Ringrazio di cuore per la fiducia dimostratami e malgrado senta tutta la responsabilità di succedere al carissimo Fratel Massimo, non posso fare altro che cercare di contraccambiarla con il mio impegno ed il mio lavoro a vantaggio dei ragazzi, delle famiglie e di tutto il corpo docente.

Un anno nuovo ci aspetta, un anno sicuramente impegnativo e NON privo di cambiamenti che plasmeranno un volto nuovo della scuola, anzi della nostra grande Famiglia.

Una scuola che mi auguro venga incontro ancora più incisivamente ai bisogni educativi, formativi e personali di ogni singolo alunno, perché i nostri ragazzi rappresentano il futuro e meritano tutta l’attenzione possibile ed è su di loro che bisogna puntare ed investire perché possano realizzare i propri sogni!

Ringrazio fin d’ora i Colleghi docenti ed il Consiglio dell’Opera per la cura e l’impegno con cui predisporranno le condizioni per avviare al meglio le attività didattiche-educative del prossimo anno scolastico.

Auspico la migliore collaborazione tra scuola e famiglia, anche grazie al contributo del Consiglio di Istituto e delle Rappresentanti, e garantisco un ostinato lavoro di squadra perché solamente un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile, soprattutto se ciò avverrà sotto la guida e grazie al Carisma del nostro Fondatore San Marcellino Champagnat!

Un abbraccio

Prof. Nadia Perazzo

Written by AN

Cambiamenti e conferme

È trascorso ormai un anno dal mio ingresso presso lo Champagnat e posso dire, forte dell’esperienza maturata, che lo sloganCambia! sembra essere stato immaginato per un finale di anno scolastico all’insegna di sviluppi davvero nuovi e sorprendenti. Come già saprete, infatti, alcuni professori ci lasceranno, chi perché chiamato a svolgere la propria missione altrove, chi per aver raggiunto la pensione; a tutti loro va la nostra stima e gratitudine.

Lo Champagnat, grazie al Carisma di San Marcellino, invece continuerà a svilupparsi per dedicarsi ad un’opera di evangelizzazione e formazione sempre ad esclusivo vantaggio dei ragazzi che quotidianamente Voi, Famiglie, ci affidate. “Cambia!” dunque e senza dubbio, chi più di altri ha cambiato lo Champagnat in questi ultimi anni è stato Fr. Massimo Banaudi: religioso Fratello Marista, insegnante e Preside della Secondaria, ma soprattutto e sempre un riferimento per i ragazzi.

Fr. Massimo ha ottenuto dalla Congregazione il consenso ad accudire la mamma che per motivi di età e salute, necessita di una assistenza continuativa. Il Signor Preside quindi con la fine degli esami di maturità lascerà la Comunità e l’Istituto per tornare a Sanremo presso la propria casa. Non intendo dilungarmi oltre, perché Fr. Massimo non apprezzerebbe e perché ciò che ha realizzato, specialmente al di fuori dell’ambito didattico, resterà nel cuore dei Vostri ragazzi: come Voi tuttavia perdo un Amico e ciò mi addolora, sebbene gli sia assolutamente solidale nella difficile scelta che, ancora una volta per generosità, ha dovuto compiere.

 

GRAZIE DI TUTTO FR. MASSIMO!

 

“Cambia!” ma nella continuità, è stato il pensiero che ci ha condotto nella scelta della persona a cui è stato chiesto di assumere una responsabilità tanto pesante quale è la Presidenza della nostra Scuola.

“Cambia!”: con Fede, entusiasmo, professionalità, generosità ed amicizia, queste le caratteristiche distintive che abbiamo voluto possedesse.

“Cambia!” verso il nuovo, abbiamo chiesto, il futuro è ora!

 “Cambia!” nell’interesse dei ragazzi: la loro città infatti ormai è il mondo!

Ed infine “Cambia!” tutto ma con la guida e nel carisma del Fondatore.

Dal prossimo anno scolastico quindi la Professoressa Nadia Perazzo diventerà Preside dell’Istituto assumendo la responsabilità di tutti i plessi: grazie Teacher per aver accettato ed in bocca al lupo!

Angelo Nelli

1 2 3 22