CHI SIAMO

 

L’Istituto Champagnat è una scuola cattolica e marista, luogo di incontro e di trasmissione di valori fra generazioni che ritengono importante il Vangelo, la cultura e la libera ricerca, il modello di presenza e umanità rappresentato in Maria, l’educatrice di un Figlio davvero speciale.
È una scuola paritaria che presta dunque un servizio pubblico agli alunni e ai genitori che cercano un ambiente dove serietà, empatia e passione educativa si innestano su una tradizione antica (la scuola marista è presente a Genova dal 1905) con uno sguardo non impaurito di fronte alle sfide del futuro.
Conoscenza delle lingue, scambi internazionali, senso critico, educazione alla fede nel rispetto di tutti, sport e attenzione ai ragazzi in difficoltà sono le strade che cerchiamo di percorrere.

REGISTRO ONLINE

 

Il registro online della scuola, insieme alle circolari e notizie presenti nella pagina Diario del sito, sono lo strumento ufficiale per le comunicazioni scuola-famiglia.
I genitori possono consultare i voti quotidiani, le assenze, l’orario dei colloqui e le pagelle dei propri figli. Ad ogni famiglia vengono forniti due account separati per il padre e la madre.

ISCRIZIONE E COSTI

Anche nell’Istituto Champagnat, a partire da gennaio si potrà procedere con le nuove iscrizioni per i primi anni delle classi di ogni ordine scolastico: Nido, Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo grado, Liceo Scientifico e, da quest’anno, Istituto Trecnico economico.

Per poter iscrivere un alunno nella nostra scuola paritaria è obbligatorio compilare il modulo cartaceo di iscrizione reperibile in segreteria e che sarà distribuito anche nei prossimi Open Day. Prima di consegnare il modulo in segreteria , al signor Simone Rattazzo, ed effettuare il primo versamento economico, è necessario incontrarsi con il Coordinatore didattico delle medie e delle superiori, fratel Massimo Banaudi, o il Coordinatore didattico dell’Infanzia e della Primaria. Professor Pierluigi Michele Ravettino, per poter firmare il patto di Corresponsabilità e l’accettazione del progetto educativo della scuola.

È consigliabile, anche se non obbligatorio per le scuole paritarie, inoltrare anche online fra il 16 gennaio e il 6 febbraio, le iscrizioni sul sito del MIUR a cui si rimanda per ogni spiegazione. Sul sito ufficiale delle iscrizioni non è ancora presente l’istituto tecnico economico, in quanto partirà il prossimo anno.

Riassumendo, invitiamo caldamente tutte le persone interessate a compilare il modulo cartaceo per le prime classi del prossimo anno, consegnarlo in segreteria e  assicurarsi così la possibilità di frequentare le nuove proposte del nostro istituto.

273

STUDENTI ISCRITTI

40

INSEGNANTI QUALIFICATI

5

ATTIVITÀ EXTRA

8

AULE DIGITALI

LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA

NOTIZIE

News e circolari

Memoria e riscatto

18 Gen 2019
Lunedì 14 gennaio, dalle ore 9,00 alle 10,30 il signor Gilberto Salmoni, 90 anni, ha parlato a tutti i ragazzi della scuola media e del liceo. Gilberto Salmoni è un ingegnere genovese che quando aveva 16 anni è stato deportato con tutta la sua famiglia a Fossoli e poi a Buchenwald insieme a suo fratello maggiore. Loro due per caso, per fortune misteriose, per fatalità sono ritornati a Genova. Suo padre, sua madre, sua sorella no. E poi la storia è andata avanti, quei giorni feroci e insens...
Continua a leggere
0

Nuovo progetto urbanistico: grazie alle Istituzioni e alle famiglie

17 Gen 2019
Lunedì 18 dicembre 2018 il Consiglio Comunale  di Genova ha approvato il progetto per la ridefinizione urbanistica degli spazi attigui lo Champagnat. L’Istituto esprime grande soddisfazione per il benestare ad una iniziativa che, per quanto ci riguarda, consentirà alla Scuola di guardare al futuro con vivo entusiasmo e rinnovata fiducia. Un sentito ringraziamento va quindi all’Amministrazione della Città, in particolare al Sindaco Marco Bucci ed all’Assessore all'Urbanistica Simonetta Cenci, o...
Continua a leggere
0

Scarpe, mangiatoie e altri auguri di Natale

21 Dic 2018
Classe seconda elementare qualche giorno fa’: maestro Emanuele testimone, un piccolo alunno (per Privacy non posso scriverne il nome, Torre) è intento a legarsi i lacci delle scarpe e trova difficoltà. Il maestro, spazientito: “Non hai ancora imparato a farti i nodi alle scarpe?!”. Il bambino: “No maestro, i nodi li so fare, sono le scarpe che non collaborano…” Ci sono cose che impariamo con la ripetizione, con l’esperienza, che diventano abitudini e poi ci dimentichiamo degli sforzi ch...
Continua a leggere
0